Classificazione di pericolo
Simboli e indicazione delle sostanze e preparati pericolosi 

E esplosivi: le sostanze ed i preparati solidi, liquidi, pastosi o gelatinosi che, anche senza l’azione dell’ossigeno atmosferico, possono provocare una reazione esotermica con rapida formazione di gas e che, in determinate condizioni di prova, detonano, deflagrano rapidamente o esplodono in seguito a riscaldamento in condizione di parziale contenimento.

O comburenti: le sostanze ed i preparati che a contatto con altre sostanze, soprattutto se infiammabili, provocano una forte reazione esotermica.

 

F+ estremamente infiammabili: le sostanze ed i preparati liquidi con il punto di infiammabilità estremamente basso ed un punto di ebollizione basso e le sostanze ed i preparati gassosi che a temperatura e pressione ambiente si infiammano a contatto con l’aria.
 

F facilmente infiammabili:
1) le sostanze ed i preparati che, a contatto con l’aria, a temperatura ambiente e senza apporto di energia, possono subire innalzamenti termici e da ultimo infiammarsi;
2) le sostanze ed i preparati solidi che possono facilmente infiammarsi dopo un breve contatto con una sorgente di accensione e che continuano a bruciare o a consumarsi anche dopo il distacco della sorgente di accensione;
3) le sostanze ed i preparati liquidi il cui punto di infiammabilità è molto basso;
4) le sostanze ed i preparati che, a contatto con l’acqua o l’aria umida, sprigionano gas estremamente infiammabili in quantità pericolose. 

Infiammabili: le sostanze ed i preparati liquidi con un basso punto di infiammabilità.

 

T+ molto tossici: le sostanze ed i preparati che, in caso di inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, in piccolissime quantità, possono essere letali oppure provocare lesioni acute o croniche.

 

T tossici: le sostanze ed i preparati che, in caso di inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, in piccole quantità, possono essere letali oppure provocare lesioni acute o croniche. 

 

T e R45 o R49 cancerogeni: le sostanze ed i preparati che, per inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, possono provocare il cancro o aumentarne la frequenza.

 

N pericolosi per l’ambiente: le sostanze ed i preparati che, qualora si diffondano nell’ambiente, presentano o possono presentare rischi immediati differiti per una o più delle componenti ambientali.
 

 

Xn nocivi: le sostanze ed i preparati che, in caso di inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, possono essere letali oppure provocare lesioni acute o croniche.

 

C corrosivi: le sostanze ed i preparati che, a contatto con i tessuti vivi, possono esercitare su di essi un’azione distruttiva.

 

Xi irritanti: le sostanze ed i preparati non corrosivi, il cui contatto diretto, prolungato o ripetuto con la pelle o le mucose può provocare una reazione infiammatoria.

 

Xn o Xi sensibilizzanti: le sostanze ed i preparati che, per inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, possono dar luogo ad una reazione di ipersensibilizzazione per cui una successiva esposizione alla sostanza o al preparato produce reazioni avverse caratteristiche.
 

T e/o Xn mutageni: le sostanze ed i preparati che, per inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, possono produrre difetti genetici ereditari o aumentano la frequenza.

 

T e/o Xn tossici per il ciclo riproduttivo: le sostanze ed i preparati che, per inalazione, ingestione o assorbimento cutaneo, possono provocare o rendere più frequenti effetti nocivi non ereditari nella prole o danni a carico della funzione o delle capacità riproduttive maschili o femminili.

 

Frasi di rischio

Allegato III della direttiva 67/5848/CEE - Natura dei rischi specifici attribuiti alle sostanze e preparati pericolosi

L’elenco delle frasi di rischio è aggiornato alla Direttiva 2001/59/CE della Commissione del 6 agosto 2001 recante il XXIX adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/5848/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative alla classificazione, all’imballaggio e all’etichettatura delle sostanze pericolose (recepito dall’Italia con D.M. Salute 14 giugno 2002)

Frasi di rischio – Frasi R
R 1 Esplosivo allo stato secco
R 2 Rischio di esplosione per urto, sfregamento, fuoco o altre sorgenti d’ignizione
R 3 Elevato rischio di esplosione per urto, sfregamento, fuoco o altre sorgenti d’ignizione
R 4 Forma composti metallici esplosivi molto sensibili
R 5 Pericolo di esplosione per riscaldamento
R 6 Esplosivo a contatto o senza contatto con l'aria
R 7 Può provocare un incendio
R 8 Può provocare l'accensione di materie combustibili
R 9 Esplosivo in miscela con materie combustibili
R 10 Infiammabile
R 11 Facilmente infiammabile
R 12 Estremamente infiammabile
R 14 Reagisce violentemente con l'acqua
R 15 A contatto con l'acqua libera gas estremamente infiammabili
R 16 Pericolo di esplosione se mescolato con sostanze comburenti
R 17 Spontaneamente infiammabile all'aria
R 18 Durante l'uso può formare con aria miscele esplosive/infiammabili
R 19 Può formare perossidi esplosivi
R 20 Nocivo per inalazione
R 21 Nocivo a contatto con la pelle
R 22 Nocivo per ingestione
R 23 Tossico per inalazione
R 24 Tossico a contatto con la pelle
R 25 Tossico per ingestione
R 26 Molto tossico per inalazione
R 27 Molto tossico a contatto con la pelle
R28 Molto tossico per ingestione
R 29 A contatto con l'acqua libera gas tossici
R 30 Può divenire facilmente infiammabile durante l'uso
R 31 A contatto con acidi libera gas tossico
R 32 A contatto con acidi libera gas molto tossico
R 33 Pericolo di effetti cumulativi
R 34 Provoca ustioni
R 35 Provoca gravi ustioni
R 36 Irritante per gli occhi 35
R 37 Irritante per le vie respiratorie
R 38 Irritante per la pelle
R 39 Pericolo di effetti irreversibili molto gravi
R 40 Possibilità di effetti cancerogeni – prove insufficienti*
R 41 Rischio di gravi lesioni oculari
R 42 Può provocare sensibilizzazione per inalazione
R 43 Può provocare sensibilizzazione per contatto con la pelle
R 44 Rischio di esplosione per riscaldamento in ambiente confinato
R 45 Può provocare il cancro
R 46 Può provocare alterazioni genetiche ereditarie
R 48 Pericolo di gravi danni per la salute in caso di esposizione prolungata
R 49 Può provocare il cancro per inalazione
R 50 Altamente tossico per gli organismi acquatici
R 51 Tossico per gli organismi acquatici
R 52 Nocivo per gli organismi acquatici
R 53 Può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico
R 54 Tossico per la flora
R 55 Tossico per la fauna
R 56 Tossico per gli organismi del terreno
R 57 Tossico per le api
R 58 Può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente
R 59 Pericoloso per lo strato di ozono
R 60 Può ridurre la fertilità
R 61 Può danneggiare i bambini non ancora nati
R 62 Possibile rischio di ridotta fertilità
R 63 Possibile rischio di danni ai bambini non ancora nati
R 64 Possibile rischio per i bambini allattati al seno
R 65 Nocivo: può causare danni ai polmoni in caso di ingestione
R 66 L’esposizione ripetuta può provocare secchezza e screpolature della pelle**
R 67 L’inalazione dei vapori può provocare sonnolenza e vertigini***
R 68 Possibilità di effetti irreversibili*

 

* La precedente formulazione della frase R40 (Possibilità di effetti irreversibili) è designata dalla sigla R68 a seguito della Direttiva 2001/59/CE del 6/8/01 (28° adeguamento recepito con D.M. Salute 14 giugno 2002)
** La frase R66 è stata aggiunta a seguito della Direttiva 2000/32/CE del 19/5/00 (26° adeguamento)
*** La frase R67 è stata aggiunta a seguito della Direttiva 2000/33/CE del 25/4/00 (27° adeguamento)  

 

Combinazioni delle frasi R
R 14/15 Reagisce violentemente con l’acqua liberando gas estremamente infiammabili
R 15/29 A contatto con acqua libera gas tossici ed estremamente infiammabili
R 20/21 Nocivo per inalazione e contatto con la pelle
R 20/22 Nocivo per inalazione e ingestione
R 20/21/22 Nocivo per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione
R 21/22 Nocivo a contatto con la pelle e per ingestione
R 23/24 Tossico per inalazione e contatto con la pelle
R 23/25 Tossico per inalazione e ingestione
R 23/24/25 Tossico per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione
R 24/25 Tossico a contatto con la pelle e per ingestione
R 26/27 Molto tossico per inalazione e contatto con la pelle
R 26/28 Molto tossico per inalazione e per ingestione
R 26/27/28 Molto tossico per inalazione, contatto con la pelle e per ingestione
R 27/28 Molto tossico a contatto con la pelle e per ingestione
R 36/37 Irritante per gli occhi e le vie respiratorie
R 36/38 Irritante per gli occhi e la pelle
R 36/37/38 Irritante per gli occhi, le vie respiratorie e la pelle
R 37/38 Irritante per le vie respiratorie e la pelle
R 39/23 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione
R 39/24 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi a contatto con la pelle
R 39/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per ingestione
R 39/23/24 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione e a contatto con la pelle
R 39/23/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione e ingestione
R 39/24/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi a contatto con la pelle e per ingestione
R 39/23/24/25 Tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione
R 39/26 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione
R 39/27 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi a contatto con la pelle
R 39/28 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per ingestione
R 39/26/27 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione e a contatto con la pelle
R 39/26/28 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione e ingestione
R 39/27/28 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi a contatto con la pelle e per ingestione
R 39/26/27/28 Molto tossico: pericolo di effetti irreversibili molto gravi per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione
R 42/43 Può provocare sensibilizzazione per inalazione e contatto con la pelle
R 48/20 Nocivo: pericolo di gravi danni per la salute in caso di esposizione prolungata per inalazione
R 48/21 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata a contatto con la pelle
R 48/22 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per ingestione 37
R 48/20/21 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione e a contatto con la pelle
R 48/20/22 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione e ingestione
R 48/21/22 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata a contatto con la pelle e per ingestione
R 48/20/21/22 Nocivo: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione
R 48/23 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione
R 48/24 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata a contatto con la pelle
R 48/25 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per ingestione
R 48/23/24 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione e a contatto con la pelle
R 48/23/25 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione ed ingestione
R 48/24/25 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata a contatto con la pelle e per ingestione
R 48/23/24/25 Tossico: pericolo di gravi danni alla salute in caso di esposizione prolungata per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione
R 50/53 Altamente tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico
R 51/53 Tossico per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico
R 52/53 Nocivo per gli organismi acquatici, può provocare a lungo termine effetti negativi per l'ambiente acquatico
R 68/20 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili per inalazione*
R 68/21 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili a contatto con la pelle*
R 68/22 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili per ingestione*
R 68/20/21 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili per inalazione e a contatto con la pelle*
R 68/20/22 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili per inalazione e ingestione*
R 68/21/22 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili a contatto con la pelle e per ingestione*
R 68/20/21/22 Nocivo: possibilità di effetti irreversibili per inalazione, a contatto con la pelle e per ingestione*

 

* Le precedenti formulazioni delle frasi combinate con R40 sono invariate ma designate con la sigla R68 a seguito della Direttiva 2001/59/CE del 6/8/01 = 28° adeguamento (da attuare in Italia entro il 30/7/2002) 

Frasi cancellate dalla Direttiva del 6/8/2001 (28° adeguamento recepito con D.M.Salute 14/6/02):

R 13 Gas liquefatto altamente infiammabile
R 47 Può provocare malformazioni congenite 38

Consigli di prudenza
Allegato IV della direttiva 67/5848/CEE
- Consigli di prudenza riguardanti le sostanze e preparati pericolosi -

L’elenco dei consigli di prudenza è aggiornato alla Direttiva 2001/59/CE della Commissione del 6 agosto 2001 recante il XXIX adeguamento al progresso tecnico della direttiva 67/5848/CEE del Consiglio concernente il ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari ed amministrative relative alla classificazione, all’imballaggio e all’etichettatura delle sostanze pericolose (recepito dall’Italia con D.M.Salute 14 giugno 2002).

Consigli di prudenza (frasi S)
S 1 Conservare sotto chiave
S 2 Conservare fuori della portata dei bambini
S 3 Conservare in luogo fresco
S 4 Conservare lontano da locali di abitazione
S 5 Conservare sotto ... (liquido appropriato da indicarsi da parte del fabbricante)
S 6 Conservare sotto ... (gas inerte da indicarsi da parte del fabbricante)
S 7 Conservare il recipiente ben chiuso
S 8 Conservare al riparo dall'umidità
S 9 Conservare il recipiente in luogo ben ventilato
S 12 Non chiudere ermeticamente il recipiente
S 13 Conservare lontano da alimenti o mangimi e da bevande
S 14 Conservare lontano da … (sostanze incompatibili da precisare da parte del produttore)
S 15 Conservare lontano dal calore
S 16 Conservare lontano da fiamme e scintille - Non fumare
S 17 Tenere lontano da sostanze combustibili
S 18 Manipolare ed aprire il recipiente con cautela
S 20 Non mangiare né bere durante l'impiego
S 21 Non fumare durante l'impiego
S 22 Non respirare le polveri
S 23 Non respirare i gas/fumi/vapori/aerosoli [termine appropriato da precisare da parte del produttore]
S 24 Evitare il contatto con la pelle
S 25 Evitare il contatto con gli occhi
S 26 In caso di contatto con gli occhi, lavare immediatamente e abbondantemente con acqua e consultare il medico
S 27 Togliersi di dosso immediatamente gli indumenti contaminati
S 28 In caso di contatto con la pelle lavarsi immediatamente ed abbondantemente con ... (prodotti idonei da indicarsi da parte del fabbricante)
S 29 Non gettare i residui nelle fognature
S 30 Non versare acqua sul prodotto
S 33 Evitare l'accumulo di cariche elettrostatiche
S 35 Non disfarsi del prodotto e del recipiente se non con le dovute precauzioni
S 36 Usare indumenti protettivi adatti
S 37 Usare guanti adatti
S 38 In caso di ventilazione insufficiente, usare un apparecchio respiratorio adatto
S 39 Proteggersi gli occhi/la faccia
S 40 Per pulire il pavimento e gli oggetti contaminati da questo prodotto, usare ... (da precisare da parte del produttore)
S 41 In caso d'incendio e/o esplosione non respirare i fumi
S 42 Durante le fumigazioni/polimerizzazioni usare un apparecchio respiratorio adatto [termine appropriato da precisare da parte del produttore]
S 43 In caso di incendio usare ... (mezzi estinguenti idonei da indicarsi da parte del fabbricante. Se l'acqua aumenta il rischio precisare «Non usare acqua»)
S 45 In caso di incidente o di malessere consultare immediatamente il medico (se possibile, mostrargli l'etichetta)
S 46 In caso d'ingestione consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore o l'etichetta
S 47 Conservare a temperatura non superiore a ... °C (da precisare da parte del fabbricante)
S 48 Mantenere umido con ... (mezzo appropriato da precisare da parte del fabbricante)
S 49 Conservare soltanto nel recipiente originale.
S 50 Non mescolare con ... (da specificare da parte del fabbricante)
S 51 Usare soltanto in luogo ben ventilato
S 52 Non utilizzare su grandi superfici in locali abitati
S 53 Evitare l'esposizione - procurarsi speciali istruzioni prima dell'uso
S 56 Smaltire questo materiale e relativi contenitori in un punto di raccolta rifiuti pericolosi o speciali
S 57 Usare contenitori adeguati per evitare l'inquinamento ambientale
S 59 Richiedere informazioni al produttore/fornitore per il recupero/riciclaggio
S 60 Questo materiale e il suo contenitore devono essere smaltiti come rifiuti pericolosi
S 61 Non disperdere nell'ambiente. Riferirsi alle istruzioni speciali/schede informative in materia di sicurezza
S 62 In caso di ingestione non provocare il vomito: consultare immediatamente il medico e mostrargli il contenitore o l'etichetta
S 63 In caso di incidente per inalazione, allontanare l’infortunato dalla zona contaminata e mantenerlo a riposo
S 64 In caso di ingestione, sciacquare la bocca con acqua (solamente se l’infortunato è cosciente

 

(fonte: protezionecivile)